R.A.I (Riccardo Avanza Isolato…e fa bene!)

 

Qualche tempo fa, scambiando quattro chiacchiere “da bar dello sport”, un amico mi fece una domanda un pò strana alla quale lui stesso diede una risposta altrettanto incomprensibile, che non afferrai a fondo.
“Contro chi non ti metteresti mai contro?”,mi domandò.
“Contro le mosche” -risposi io dopo averci pensato per qualche secondo e dopo essere stato illuminato dal pensiero di una notte insonne passata a combattere un fastidiossimo ronzio.
Oggi,a distanza di mesi, ho rivisto quell’amico dai marzulliani quesiti.
L’ho fermato per rettificare quella risposta, compito semplice in una giornata così fredda da farmi riconsiderare persino le mosche, sinonimo di un’estate,ahimè, ormai andata (era pure ora,però).
Oggi mi metterei contro tutti tranne i media.
Riccardo Villari docet: medico stimato, docente universitario, senatore della Repubblica nelle liste del Pd, fino a ieri.
Detto così niente male.
Da oggi per tutti uomo attaccato alla poltrona, voltagabbana e condannato a marcire nel girone del gruppo misto dopo la condanna di Minosse-Finocchiaro.
Detto così ci vien da domandarci se stiamo parlando della stessa persona.
Potere dei media, appunto!
Facciamo luce sulla vicenda: la commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi viene di norma eletta in base ad un nome proposto dall’opposizione e condiviso dalla maggioranza.
Questa prassi è seguita per dare una garanzia circa l’indirizzo dell’informazione pubblica (per gli amici la RAI) essendo questa controllata dalla maggioranza parlamentare.
IL nodo centrale è: dati gli ormai noti rapporti tra l’Italia dei Valori e la maggioranza, soprattutto nelle figure dei due segretari di partito, e visto che si tratta di una proposta e non di una imposizione, è possibile mai che per più di 40 votazioni l’opposizione ha ripetuto il nome di Leoluca Orlando, rendendo impossibile il dialogo e la conseguente elezione tanto da far intervenire il Presidente della Repubblica per sollecitare una repentina decisione?
Cosa avrebbe dovuto fare il centro destra? eleggere Orlando stando al diktat dello schieramento opposto?
Perchè il nome di Zavoli non è uscito prima?
Ora però tutti questi punti interrogativi devono fare i conti con la dignità di una persona regolarmente eletta, espulsa dal proprio partito e attaccata da tutti i fronti, persino da quelli che lo hanno votato (da ricordare,per la cronaca, che determinanti per la votazione son stati due “franchi tiratori”, dei quali la sinistra sembra avere lo stampo).
Qualsiasi soluzione deve essere presa partendo dalla base che il presidente della commissione vigilanza è e resta il Dottor Riccardo Villari, onde evitare il crearsi di un pericoloso precedente: la struttura democratica ha previsto un meccanismo di elezione che ha portato ad una nomina regolare.
Solo ora il Pd-Idv si è ricordato del vecchio caro Zavoli, giovanotto di 85 anni (verso uno svecchiamento della politica?), ex presidente della stesa Rai e giornalista di fama indiscussa.
Ora in gioco entra la questione d’onore perchè è inammissibile che un presidente di commissione vigilanza Rai sia stato eletto senza accordo nonostante la sinistra avesse fatto di tutto per arrivare ad una soluzione condivisa (si chiama democratizia dell’aut aut: “O Leoluca Orlando o Leoluca Orlando”).
Probabilmente all’homo novus Veltroni è venuta meno l’opportunità di riappacificarsi con l’Italia dei Valori (gli sarà giunto anche a lui che se si votasse oggi l’Italia dei valori avrebbe il doppio dei consensi presi nell’ultima consultazione) offrendo come pomo della concordia una poltrona così ambita (non dimentichiamoci che riguarda il settore viziato dal conflitto di interessi del cavaliere).
Qualche tempo fa, scambiando quattro chiacchiere “da bar dello sport”, un amico mi fece una domanda un pò strana alla quale lui stesso diede una risposta altrettanto incomprensibile, che non afferrai a fondo.
“Contro chi non ti metteresti mai contro?”,mi domandò.
“Contro le mosche” -risposi io.
“Io contro i media”- ribattè lui!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: